Nevicata – Boris Pasternak

Nevicata, Nevicata.
Alle stelle bianche nella bufera di neve
I fiori di geranio si allungano
Dietro la copertura della finestra.

Nevicata, e tutto è allo sbando,
Tutto inizia a volare,-
Gradini neri delle scale,
Svolta all'incrocio.

Nevicata, Nevicata,
Come se non cadessero fiocchi,
E in un mantello rattoppato
Il firmamento scende al suolo.

Come con l'aspetto di un eccentrico,
Dal pianerottolo superiore,
Furtivamente, giocando a nascondino,
Il cielo scende dalla soffitta.

Perché la vita non aspetta.
Non puoi guardare indietro - e Natale.
Solo un breve intervallo,
Guarda, lì e il nuovo anno.

Nevicata, spesso.
Al passo con lui, da quelli,
Allo stesso ritmo, con pigrizia
O con la stessa velocità,
può essere, il tempo passa?

può essere, anno per anno
Seguito da, come nevica,
O come le parole di una poesia?

Nevicata, Nevicata,
Nevicata, e tutto è allo sbando:
Pedone sbiancato,
Piante sorprese,
Svolta all'incrocio.

Vota:
( Nessuna valutazione ancora )
condividi con i tuoi amici:
Mikhail Lermontov