Vadim

Parte I.
Capitolo I

giorno stava svanendo; nuvole viola, protyahyvayas a West, mancato di poco i raggi rossi, che si riflette sulle piastrelle torri e capitoli colorati monastero. Chiamata per i vespri; Monaci e un impiegato camminato su e giù per le lastre di pietra, che porta dalle cellule nel tempio archimandrita; lungo, mantello nero polvere fruscio neaten seguito da; e hanno spinto i fedeli con l'aria di importanza, come se fosse la loro posizione primaria. Sotto il sudario di candele incenso fumosi fiamme tremolanti sembrava debole e rosso; pellegrini si affollavano intorno ai pilastri di greggio, e sordi, fruscio solenne della folla, volte ripetuti, spettacolo, che il servizio non è ancora iniziata.
Alle porte del monastero era un quadro diverso. Alcuni misericordia mendicanti storpi e pellegrini attesi; essi hanno affermato, branilis', soldi di rame diviso, che suonava nelle grandi sacchi Homespun; erano uomini, respinto dalla natura e la società (Solo in questo caso la società è in accordo con la natura); erano uomini, è morto da una mancanza o eccesso di speranza, personificata rimprovero Provvidenza; creazione, privati ​​del diritto di esigere di rammarico, perché non hanno alcuna virtù, e non avendo alcuna virtù, perché non ho mai incontrato rimpianto.
I loro vestiti erano le immagini delle loro anime: nero, strappato. I raggi del tramonto rimasti sulle loro teste, spalle e ginocchia ossute piegate; approfondimento della gente sembrava più nero del solito; ciascuna sulla sua fronte era scritto le lettere miseria eterna! - almeno il minimo segno, Il residuo è stato separato minimo di orgoglio negli occhi o un sorriso!
Nella folla di mendicanti che aveva uno - non interferisce nella loro conversazione e guardò fisso alle porte sante dipinte; era un gobbo e gambe storte; ma i membri della sua azienda e sembrava abituati alle opere di questo stato vergognoso; il suo viso era lungo, compiaciuto; naso dritto, capelli fleecy; l'ampia fronte era gialla come lo scienziato sulla fronte, come cupa nuvola, che copre il sole nel corso della giornata tempesta; blu vena incrociò le rughe irregolari; labbra, magro, pallido, elasticità e comprimibilità erano certo movimento convulsivo, e brillava negli occhi di tutto il futuro; i suoi compagni non sapevano, chi era; ma la potenza dell'anima si trova ovunque: avevano paura della sua voce e lo sguardo; lo rispettavano alcune più grande difetto, Non sventura senza confini, demone - ma non umana: - è stato brutto, disgustoso, ma li spaventava; nei suoi occhi c'era tanto fuoco e la mente, così ultraterrena, ciò che, non osando credere loro espressione, rispettato lo straniero meraviglioso baro. Gli sembrava non più 28 anni; la sua faccia riflessa costante scherno, amaro, infinito; cerchio magico, conclude l'universo; la sua anima non ha vissuto davvero, ma radunò tutte le sue forze, a stipare la vita e il tempo prima della pausa per l'eternità; - mendicante fece un passo indietro e vide il diavolo, raffigurato da pitture sbiadite a st. cancelli, e verso l'interno pentiti; pensò: Se fossi il diavolo, Non vorrei avere persone torturate, e li hanno disprezzato; siano essi, per sedurre il loro paradiso esilio, L'avversario di Dio!.. Un'altra cosa che la gente; per terminare il disprezzo, egli dovrebbe iniziare con l'odio!
E i suoi occhi brillavano sotto le sopracciglia inquiete, e le guance sottili sono stati coperti con macchie rosse: tutto era secondo i termini di un mendicante: una passione apparteneva al suo cuore, o, meglio, possedeva odnoyu unica passione, - ma completamente!
"Cristo santo, suo, - bruciato, storpio, cieco ... per amore di Cristo centesimo!"- il grido dei suoi compagni; ha iniziato, si voltò - e in quel momento il suo destino fu deciso. - Cosa ha visto? nobile russo, Boris Petrovich PALITSYNA. non più.

Vota:
( 7 valutazione, media 4.43 a partire dal 5 )
condividi con i tuoi amici:
Mikhail Lermontov
Aggiungi un commento

  1. Lookelcob

    “Wadi?m "- romanzo incompiuto di Mikhail Lermontov, creato tra il 1832-1834. Al centro del romanzo c'è “il conflitto tra la personalità titanica e la società, la storia della vendetta dell'eroe per la dignità civile e umana calpestata in lui ”

    rispondere