E. la. Arsenieva (Fine marzo - inizio aprile 1836 r. Da Tsarskoye Selo in Tarkhany)

cara nonna.
Dal momento che le avvicina il tempo dell'arrivo, Sto già cercando un appartamento, trasporto e vide così in alto; Praskov'ja Nikolaevna Ahverdova nel Maie perdere la casa, sembra, che sarebbe adatto per noi, solo tutto è lontano. - I miei cavalli sono fuori, baschiro, così tollerabile, quel miracolo, Petersburg per saltare - un priedu, essi non sudano; un grosso paio, in particolare uno tutti ammiriamo, - si sono raddrizzati così tanto, cosa non ci si poteva aspettare. - Non ho ancora comprato un cavallo dal generale, e già gli ho detto su di esso, e lui è d'accordo. Vi mando la lettera originale di Grigory, e io aspetterò per la sua lettera, di rispondergli; Io confesso, Io senza di essa non saprebbe, che e scrivere, - come giudichi: Ho paura di fare qualcosa di stupido. - Presto sovrano, dire, Si trasferisce a Tsarskoye Selo - e noi inizierà un grande servizio, e ora vivo non sono più in Tsarskoye, a San Pietroburgo, non ha nulla a che fare, - Non ci sono stato per una settimana e mezza; tutti al servizio è buono - e sto iniziando ad abituarmi alla vita di Tsarskoye Selo.
prego, spiegare a me, per rispondere Grigory.
addio, cara nonna, Essere sano e riposato sul mio conto, e io, essere sicuri, tutto sarà, di continuare questa pace. Le bacio la penna e chiedo la tua benedizione.
nipote obbedienti
M. Lermontov.

Vota:
( Nessuna valutazione ancora )
condividi con i tuoi amici:
Mikhail Lermontov
Aggiungi un commento