la. e. Bibikovo (La seconda metà di febbraio 1841 r. Da San Pietroburgo a Stavropol)

carino Bibi.
Appena intenzione di scrivere a voi; Comincio col dire, che spiega il mistero della mia vacanza: Mia nonna ha chiesto il mio perdono, e mi hanno dato congedo; ma io ci tornerò a voi, e qui per rimanere non ho speranza, perché io ho fatto qui tali problemi: arrivato qui a Pietroburgo metà Carnevale, Io sono il giorno dopo è andato a una palla a r<рафине> Vorontsova, e ho trovato questo indecente e impudente. Cosa fare? se solo sapeva, dove a cadere, paglia per sotto; società, ma sono stato ricevuto molto bene, e ho iniziato un nuovo dramma, un legame è molto grande, ma l'isolamento, probabilmente, non lo farà, dal 9 marzo, quindi, lasciando se stesso meritevole del Caucaso dimettersi; di Valerikskogo presentazione mi ha colpito qui, in modo che anche io non ho la comodità di indossare il nastro rosso, quando ho messo sul cappotto civile.
Ero l'altro giorno a vostra, e tutti si lamentano, che non si scrive; e, prendendo in considerazione questo, Mi permetto di colpa. Meshcherin, giusto, prima che io vengo a Stavropol, perché io non ho intenzione di fare in fretta davvero; così, vendere la pesca non sorprende, nessun letto, ci siamo seduti; giusto, Il distacco non agisce prima 20 aprile, e lo farò di certo per il momento. Acquista i nostri beni per Lavater generale e Galia, e molti altri libri.
addio, mio caro, essere in buona salute.
la tua Lermontov.

Vota:
( Nessuna valutazione ancora )
condividi con i tuoi amici:
Mikhail Lermontov
Aggiungi un commento